Cittadeilibri torna con due giorni indimenticabili per ricordare, rilanciare ed iniziare una nuova avventura dopo le giornate vissute insieme a Bari lo scorso anno, prima in piazza Mercantile e poi nel Teatro Margherita. Dopo la bella avventura estiva a Polignano a Mare, il family festival di cittadeibimbi sarà inaugurato il 5 dicembre e si concluderà – dopo tappe mensili – agli inizi di giugno.

Per la prima volta i bambini e le famiglie potranno vivere due pomeriggi e due notti (il 5 e 6 dicembre)  nel Palazzo della Provincia, dal pomeriggio sino alla sera  tra letture, raccontastorie, magie e favole.
Si tratta delle prime due tappe di tante tappe che fino a  giugno accompagneranno famiglie e bambini all’edizione estiva della manifestazione.

“Aspettando Cittadeilibri” inizierà nell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari alle 16 del 5 dicembre e continuerà nel Palazzo della Città metropolitana dalle 18 dello stesso giorno. Nell’Ospedale pediatrico l’inaugurazione delle attività sarà curata dall’illustratrice Liliana Carone e dai volontari di Libri su Misura. Insieme con piccoli e genitori daranno vita al laboratorio “Diamoci una mano”, per costruire tante piccole mani da stringere per sentirsi meno soli.

Il Raccontalibri Sergio Guastini ci condurrà nel magico mondo delle pagine scritte, dei libri piccolissimi e di quelli grandissimi, dei libri pop up, delle storie classiche e quelle nuove. La prima giornata, così come la seconda si concluderà con la “Notte bianca per lettori insonni”. I bambini, 40 per sera, dormiranno nella Sala Consiliare.

Il 6 dicembre il pomeriggio inizierà con i volontari di Libri su Misura che allestiranno uno spazio magico in cui raccontare storie ed inventare protagonisti, interagire con i bambini che interverranno già a partire dalle 18.
Seguiranno i racconti di Sergio Guastini ed i viaggi tra i magici libri che porta con sé, e la Notte Bianca, la seconda, a concludere le prime due giornate di “Aspettando Cittadeilibri”.

PER PARTECIPARE ALLE NOTTI BIANCHE PER PICCOLI LETTORI INSONNI CLICCA QUI

E ricordatelo ai figli di casa “Chi dorme non piglia libri“!

Print Friendly, PDF & Email