Un tizio ci stava facendo vedere un tasso impagliato; se si fosse staccato dai fili e fosse corso verso di me io l’avrei preso in braccio e l’avrei accarezzato e strapazzato di coccole.
Se lui mi avesse portato in una banca io sarei rimasto stupito, ed è successo!
Mi ha fatto visitare la banca, perfino il cavou e io ero emozionatissimo tanto quanto da fare il bagno nei “BIGLIETTONI” come Paperon de’ Paperoni; mi ha fatto vedere la carta di credito, il bancomat e il percorso dei soldi per uscire dallo sportello bancario.
Mi ha regalato una carta prepagata, nel caso avessi bisogno di soldi; dopo questa esperienza l’ho ringraziato gentilmente e lui si è commosso e così mi ha fatto diventare il capo di quella banca e sono diventato il banchiere… più famoso d’Italia.

Print Friendly, PDF & Email